Dove andare in spiaggia in Sardegna con il cane 

Spiagge Sardegna Nord Ovest per cani

100922
Experience
Prenota ora

prenota direttamente e risparmia

INSERISCI LE DATE DEL TUO SOGGIORNO

Decidere di partire per le vacanze con la compagnia del nostro amico a 4 zampe è una bella scelta, a volte, obbligata, altre, volontaria, in ogni caso sempre impegnativa.
Chi ha un cane sa quanto i suoi sforzi e le sue rinunce saranno premiate dall'affetto incondizionato del "pelosetto", ma se già durante la vita quotidiana ci sono delle incombenze un po' pesanti, in vacanza è ancora più complicato.
Innanzitutto, per chi ha scelto come meta il mare, bisogna accertarsi che la struttura accolga l'animale.

Inoltre, ci sono una serie di regole ed attenzioni da rispettare sia nei confronti della spiaggia, che degli altri bagnanti, che del cane stesso.

La situazione spiaggia e cani in Italia.

  1. Recarsi in una spiaggia o un lido attrezzato che ammette gli animali anche senza avere attrezzature predisposte per loro
  2. Recarsi in una spiaggia per cani attrezzata e dedicata ai cani accompagnati e ai loro padroni, con servizi appositi per loro, a fronte di un pagamento del biglietto di ingresso. Questi lidi sono spesso sovraffollati e non è raro che nascano delle "discussioni" tra cani
  3.  Recarsi in una spiaggia libera dove non ci sia un'ordinanza comunale che specifica nel regolamento il divieto di portare animali, e quindi dove, in teoria, non potrebbero multarvi.


Qui vi consigliamo alcune spiagge che accolgono i cani, site nella zona nord Ovest dell'isola, permettendo così di coniugare le meraviglia del mare cristallino con la compagnia del nostro amato quadrupede.

Porto Ferro, Sassari

Questa zona rientra nel Comune di Sassari, pur essendo più vicina ad Alghero, e quest'anno si è arricchita di una dog beach.

Infatti, il Comune ha deciso di aprire un tratto di spiaggia agli animai, con un duplice scopo: combattere i fenomeni dell'abbandono e del randagismo.
Alcune ricerche hanno dimostrato che quasi il 60% degli italiani desidera partire in compagnia della propria bestiola, e la spiaggia di Porto Ferro si aggiunge ai numerosi arenili che hanno aperto agli animali, ma con una particolare caratteristica: si tratta di una spiaggia da favola.

La dog beach di Porto Ferro è un tratta di spiaggia libera di circa 60 metri per 6, appositamente delimitata e segnalata, che i nostri amati cani possono utilizzare insieme ai loro padroni e/o conduttori, dall'alba al tramonto.


Naturalmente è consultabile un regolamento che impone alcune norme da seguire per non incorrere in sanzioni:

  • Possono accedere alla spiaggia solo cani correttamente iscritti all'anagrafe canina e i cani clinicamente sani
  • Gli animali devono essere muniti di libretto sanitario che dimostra di essere in regola con le vaccinazioni
  • Gli animali devono avere un collare con targhetta identificativa con i dati personali del proprietario
  • Non possono avere accesso le femmine durante il periodo del calore
  • I cani devono raggiungere la zona di spiaggia a loro dedicata legati al guinzaglio fino all'ingresso dell'area
  • I proprietari devono avere a portata di mano guinzaglio e museruola, che diventano obbligatori in caso di cani aggressivi o problematici
  • I pelosetti possono fare il bagno nelle zona di mare antistante la dog beach
  • La spiaggia è libera e pertanto non ci sono servizi dedicati, sarà quindi onere del padrone creare delle zone di benessere con ombra, acqua, cibo e telo per l'asciugatura
  • Le deiezioni vanno immediatamente rimosse.

Queste sono le regole base e di semplice attuazioni per condividere con Fido uno dei mari più belli d'Italia

Viale I Maggio - Villa Segni, Alghero

A 4 km da Alghero, raggiungibile in auto o con il bus (ci vogliono poco più di 10 minuti), si trova questa splendida spiaggia che ha deciso di regalare parte del suo arenile ai cani. Alghero, infatti, si qualifica come un Comune pet friendly, una città amica degli animali e degli amici degli animali: l'iniziativa è volta a facilitare le esigenze dei turisti con animali al seguito tramite servizi, strategie e iniziative volte all'accoglienza di entrambi.

Anche in questa spiaggia vige un regolamento, simile in tutto a quello citato in precedenza, e anche questa è libero, quindi non vi sono strutture appositamente studiate per i quadrupedi.

Sarà cura del padrone prendersi cura di loro e garantire il loro benessere estivo per non incorrere in pesanti multe.

Farrizza dog Beach, Porto Torres

La spiaggia di Farrizza si trova ad est di Porto Torres, in direzione di Platamona.

Anche questa zona, da un paio di anni a questa parte, si è dotata di una spiaggia dedicata ai nostri amici a 4 zampe.
L'accesso all'arenile è consentito dalle 8.00 alle 20.00, da fine giugno a fine settembre, e naturalmente, nello stesso periodo, cani e padroni possono usufruire del mare adiacente.
Per motivi di sicurezza, possono entrare nella zona non più di 5/6 cani per volta, a seconda della taglia dell'animale.

La spiaggia è comune molto piccola, ma bellissima.
Anche in questo caso, si tratta di una spiaggia libera e senza servizi, quindi non è dotata di ombreggio, acqua e servizi di salvataggio.

Sarà cura del conduttore/proprietario creare zone d'ombra e fornirgli l'acqua fresca per l'abbeveramento e la docciatura, rigorosamente senza l'uso di detergenti.
L'accesso alla spiaggia deve avvenire con l'animale tenuto al guinzaglio corto, con una lunghezza non superiore a 1,5 metri, ed il guinzaglio, insieme alla museruola diventano obbligatori per i cani con caratteri difficili o in caso di tafferugli tra di loro.


È, invece, vietato l'ingesso a cani chiaramente aggressivi e a quelli segnalati nel Registro dei cani impegnativi redatto dall'Asl di competenza.
I proprietari devono essere maggiorenni ed in possesso di un documento d'identità, in caso contrario, animale e padrone dovranno lasciare l'area.
A controllare che tutta avvenga correttamente per garantire la sicurezza di entrambi, ci sarà la Polizia locale che potrà affiggere sanzioni dal 100 ai 1000 euro.

Fiume Santo

Sul litorale tra Porto Torres e Stintino, di fronte alla parte meridionale dello stagno di Pilo, si trova la splendida spiaggia di Fiume Santo, dove i nostri amici a 4 zampe possono divertirsi al mare con il padrone e socializzare con i propri simili.
Dal 27 giugno al 30 settembre, infatti, un tratto di spiaggia è accessibile ai cani, che potranno rinfrescarsi e nuotare del mare di fronte.


La zone è grande, circa 360 metri quadrati ed è messa a disposizione dall'alba al tramonto, grazie alla sensibilità dell'Amministrazione Comunale che è particolarmente attenta al benessere degli animali ed in particolare si batte contro il fenomeno del randagismo.
Anche su questa spiaggia valgono le principale regole che abbiamo visto esserci nelle altre: iscrizione all'anagrafe canina, le deiezioni devono essere rimosse immediatamente, i cani devono avere una medaglietta identificativa del padrone che avrà accesso alla spiaggia solo se munito di guinzaglio e museruola.
I proprietari ed i detentori di cani sono sempre responsabili civilmente e penalmente di eventuali lesioni causate dal proprio amico, sia ad un umano che ad un altro animale.
La spiaggia di Fiume santo non è attrezzata per i cani, sarà quindi il padrone a creare zone d'ombra per rinfrescare e abbeverare il fedele compagno.

Sorso, Sassari, discesa a mare 4

La spiaggia di Sorso è caratterizzata da un mare limpido e cristallino, verde smeraldo con riflessi azzurri, il fondale è sabbioso, ma degrada rapidamente, la sabbia è morbida e punteggiata dalla tipica vegetazione.

Riuscite ad immaginare posto più bello da condividere con i vostri cani, tra bagni in mare e scrollatine?

La Bau Bau Beach è nata per questo: è una zona delimitata con appositi paletti perfettamente visibili, una vera zona pet friendly abbastanza grande, circa 150 metri .
È una specie di area protetta, in cui i padroni ed i loro cani (di piccola, media e grande taglia) potranno giocare insieme, fare un bagno e godersi un po' di relax.
L'accesso alla zona è gratuito, e anche se non ha strutture apposite per gli animali, è possibile noleggiare ombrelloni o sdraio. L'unica richiesta fatta ai padroni dei 4 zampe è il rispetto del regolamento della Bau Bau Beach che si basa sulle semplici norme del buon senso e del rispetto, utili per rendere il soggiorno gradevole per tutti.
La Bau Bau Beach è stata uno dei primi centri ad aprire e a mostrare attenzione per questa importante esigenza, che si sposa molto bene con le idee dell'Amministrazione Comunale e completa e arricchisce l'offerta turistica di Sorso.

Marina di Sorso, discesa a mare 5

A pochi km da Sassari, si trova la città di Marina di Sorso, con un arenile di 7 chilometri, orlato da un bosco di pini e ginepri.

Una sabbia bianchissima e un mare cristallino fanno di questa una tra le spiagge più frequentale della Sardegna.
Frequentate anche dai nostri amici a 4 zampe, visto che all'altezza della discesa a mare 5 si trova un'area di spiaggia dedicata a loro.


Le sue caratteristiche sono in tutto e per tutto simili a quelle menzionate in precedenza, che poi sono alla base del buon senso e del rispetto: portare sempre con sè guinzaglio e museruola, il cane deve essere iscritto all'anagrafe canina a e dimostrare di essere in buona salute, no alle cagnette durante il periodo del calore.
La Dog Beach non è attrezzata, ma un buon padrone saprà di certo come non far mancare l'acqua e un po' di ombra al proprio compagno di vacanza (da segnalare la presenza di una fontanella, un po nascosta ma visibile).

Cane in spiaggia: cosa portare?

  • Acqua dolce: indispensabile per farlo bere, si può acquistare una bottiglietta nei numerosi bar sulla spiaggia o portarsela da casa, contenuta, possibilmente, in un thermos che la mantenga fredda. E' fondamentale avere sempre acqua in abbondanza per il nostro amico, per scongiurargli colpi di caldo o disidratazione
  • Ombra: se l'amico a 4 zampe è piccolino, può condividere l'ombrellone con voi, ma se di grossa taglia è bene portarne uno per lui.Sono in commercio delle praticissime brandine con parasole incorporato, che permettono al cane di stare in spiaggia e asciugarsi più velocemente grazie alla rete su cui starà sdraiato.Altrettanto consigliati sono i tettucci a due falde che si montano semplicemente su due pali e quattro tiranti, garantendo un'area ombreggiata piuttosto ampia e fresca, poiché l'aria non è schermata e offre un clima più piacevole.
  • Ciotola: chiaramente, avendo un cane, è inutile spiegare l'importanza della ciotola dell'acqua. Ma poiché può risultare ingombrante, ne esistono dei modelli che, quando chiuse, sono piatte e si possono attaccare ovunque grazie ai moschettoni, così che sia sempre a portata di mano
  • Telo mare: ne servirà più di uno, infatti ne avrai necessità per farlo stendere ed evitare che si scotti le zampe nelle ore più calde, uno da lasciare in auto, se il cane dovesse salire con il pelo ancora bagnato
  • Sacchetti igienici per le deiezioni: c'è poco da aggiungere, la buona educazione non va in vacanza, quindi, così come si raccolgono tempestivamente i ricordini dei nostri amici in città, ancora di più sulla spiaggia, dove la gente cammina scalza.

Consigli estivi per cani e padroni

Se è la prima volta che Fido ha un approccio con il mare, potrebbe apparire spaventato dalle onde o dal rumore sulla battigia e quindi non avvicinarsi.

Il consiglio è di prenderlo in braccio, se la taglia lo permette, e di parlargli dolcemente per rassicurarlo.
Giorno dopo giorno, portatelo dove l'acqua è più alta, fino a lasciare la presa, stando comunque al suo fianco.
È bene tenere presente che non tutti i cani amano nuotare, quindi se il vostro dimostra di non amare l'acqua, non insistete, ma ricordatevi di bagnarlo di tanto in tanto, sul corpo e sulla testa per evitare un colpo di calore.
Se, invece, il vostro peloso gradisce il mare, bisogna fare attenzione affinché non incontri dei molluschi pericolosi, ricci, i balani che, urtandoli, provocano tagli come rasoi, e anche agli scogli che possono essere affilati e rischiano di ferirlo.


Durante il bagnetto, il padrone dovrebbe verificare che il cane non beva l'acqua salata che potrebbe portargli problemi intestinali o di stomaco a causa dell'ipersodiemia.

Per evitarlo, è bene farlo entrare in mare solo dopo averlo dissetato, e se dovesse ingerire acqua accidentalmente, dargli da bere acqua dolce per diluire la concentrazione salina.
Dopo una bella nuotata, o zampettata che dir si voglia, e il nostro quadrupede vorrà uscire dal mare, bisogna asciugarlo?

Dipende, qualche razza sopporta perfettamente il sale che resterà sul pelo quando sarà asciutto, altri, al contrario, potrebbero dare segnali fastidio come prurito o bruciore. In tal caso, un risciacquo con acqua dolce potrebbe alleviare il problema.


Infine, per non inimicarsi i vicini di ombrellone, meglio evitare che il cane si scrolli l'acqua verso di loro.

Si può limitare la cosa, avvolgendolo in un asciugamano, così da evitare anche che si rotoli nella sabbia e che gliene entri un po' nelle orecchie.
Basterà rispettare qualche semplice norma igienica e di bon ton, e la presenza del vostro amico non infastidirà nessuno, anzi, tante persone saranno felici di vedere i cani in vacanza con i loro padroni, divertendosi a scavare buche, grattandosi la schiena sulla sabbia, nuotando nel famoso "stile cagnolino" e fare amicizia con altri simili 4 zampe.

Se la vostra prossima meta sarà la Sardegna, la scelta è ottima: viaggiare con i propri amici pelosetti è sempre più facile e persino comodo.

.

Scegliete il B&B Bonsai Alghero struttura dog friendly con istruttore cinofilo su richiesta per passare delle ore divertenti con il tuo cane.